Vaccino, 16enne vince in tribunale contro madre no vax

·1 minuto per la lettura
(Getty Images)
(Getty Images)

Se un ragazzo, pur minorenne, vuole vaccinarsi, può farlo anche se uno dei due genitori è di parere contrario. E' quanto ha disposto il giudice tutelare di Arezzo, che si è pronunciato sul caso di un ragazzo di sedici anni, del Casentino, il cui padre voleva che si vaccinasse contro il covid, e la madre no.

VIDEO - Covid, a cosa serve vaccinarsi se ti puoi comunque ammalare?

Il giudice ha accolto il ricorso dell'avvocato Gianni Baldini, presidente dell'Associazione Matrimonialisti Familiaristi Italiani, e ha disposto in via d'urgenza la vaccinazione. E' "una sentenza che farà giurisprudenza", sottolinea l'associazione, sottolineando che "ha riconosciuto per la prima volta in Italia che il consenso del grande minore al trattamento vaccinale è sufficiente alla commissione medica per poter procedere". 

I cosiddetti grandi minori sono i ragazzi che abbiano raggiunto 16 anni, e in alcuni casi 14 anni di età.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli