Vaccino, al via le somministrazioni nelle farmacie agrigentine

·2 minuto per la lettura

PALERMO (ITALPRESS) - Le farmacie di Agrigento sono pronte a dare il proprio contributo nella battaglia contro il Covid-19: è infatti previsto tra il 15 e il 16 dicembre l'avvio delle somministrazioni del vaccino nelle 25 farmacie della provincia. Ad annunciarlo è il presidente dell'Ordine dei farmacisti di Agrigento, Maurizio Pace, intervistato telefonicamente dall'Italpress. "Siamo la terz'ultima provincia siciliana a partire grazie all'impegno del direttore generale dell'Asp, Mario Carmelo Zappia, e all'intervento della responsabile del dipartimento del Farmaco, Rina Falletta che - spiega - hanno dato l'impennata a un progetto di organizzazione che parte da una sinergia tra le farmacie, grazie a Federfarma Atifar guidata da Pietro Amorelli e all'Ordine dei Farmacisti".

Risolti i problemi relativi alla distribuzione delle fiale che hanno causato un allungamento dei tempi, i farmacisti agrigentini sono dunque pronti a partire: scattano da subito le prenotazioni sulla piattaforma, da martedì 14 la farmacia ospedaliera di Sciacca avvierà la distribuzione, sempre tramite i grossisti, ed entro i due giorni successivi verranno avviate anche le somministrazioni. "E' un risultato positivo. Finalmente - sottolinea Pace - in provincia di Agrigento le farmacie diventano un terminale intelligente e di prossimità al servizio delle vaccinazioni anti-Covid anche in vista delle terze dosi. Presto toccherà poi anche alle vaccinazioni contro l'influenza".

La risposta alla vaccinazione anti-Covid nell'Agrigentino è stata positiva ma di certo, osserva, il via alle somministrazioni nelle farmacie potrebbe regalare "un impulso ancora maggiore, anche per chi ancora fin qui non ha effettuato nemmeno una dose".

"In provincia - evidenzia il presidente Pace - sono tante le comunità piccole e i centri rurali, e il farmacista è ormai un punto di riferimento verso il quale si nutre fiducia. Pertanto può diventare un tassello fondamentale per convincere chi fin qui è stato restio. Lo ha detto anche il generale Figliuolo, da quando sono entrate in campo le farmacie c'è stata un'impennata di somministrazioni. E noi siamo pronti a dare il nostro apporto".

(ITALPRESS).

fsc/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli