Vaccino anti Covid, terza dose ai ragazzi: cosa dice la circolare del Ministero

·1 minuto per la lettura
Corona virus, flu or measles vaccine concept. Medic, doctor, nurse, health practitioner vaccinates teenage boy with vaccine in syringe. She is wearing uniform, disposable hut, blue gloves and face mask
Corona virus, flu or measles vaccine concept. Medic, doctor, nurse, health practitioner vaccinates teenage boy with vaccine in syringe. She is wearing uniform, disposable hut, blue gloves and face mask

Via libera alla terza dose per la fascia di età 16-17 anni e per i ragazzi fragili tra i 12 e i 15 anni. La circolare del Ministero della Salute prevede che le dosi possano essere somministrate a partire da lunedì 27 gennaio. Entro il mese di gennaio l’Aifa si pronuncerà anche sugli adolescenti tra 12 e 15 anni che non sono a rischio. 

Nei giorni scorsi c’erano state polemiche sul fatto che gli adolescenti non potessero avere accesso alla terza dose del vaccino. L’assessore alla sanità del Lazio, Alessio D’Amato, aveva lanciato l’allarme: "Nel momento in cui Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) lancia l’allarme sulla diffusione della variante Omicron in Europa, non capisco perché ci si attardi nel definire le procedure del richiamo nella fascia 12-17 anni, che hanno completato le prime due dosi ormai da oltre 150 giorni. E’ una fascia che rischia di essere non coperta e maggiormente esposta agli effetti della variante soprattutto in un momento di festività in cui sono maggiori le occasioni di socialità. Oggi questa fascia rischia di rimanere nel limbo".

GUARDA ANCHE - Obbligo vaccinale non solo per i medici

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli