Vaccino AstraZeneca, Gismondo: "Ecco perché lo avrei sospeso"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Vaccino Covid Astrazeneca e possibili effetti collaterali gravi. "Per evitare il panico a cui stiamo assistendo", dice la microbiologa Maria Rita Gismondo del avrei "interrotto anche in Italia le vaccinazioni AstraZeneca come è stato fatto in altri Paesi, per il tempo necessario a chiarire quanto accaduto". Nel dibattito in corso sul vaccino anti-Covid di AstraZeneca, da più parti "si dà già per assodato che i morti o gli effetti gravi registrati siano correlati alla vaccinazione. Per adesso sappiamo solo che si sono evidenziati in pazienti che erano stati vaccinati. Dovranno essere ora le autorità regolatorie, l'europea Ema e l'italiana Aifa, a valutare se gli eventi segnalati sono una coincidenza o se invece esiste un nesso causale con il vaccino".

"Non c'è al momento nessun motivo per non sottoporsi alla seconda dose di vaccino AstraZeneca - spiega all'Adnkronos Salute la direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze del Sacco - E proprio per questo, per evitare che la gente presa dal panico non si presenti all'appuntamento con il richiamo, sprecando dosi preziose, io avrei sospeso per 2 settimane la vaccinazione con AstraZeneca e poi, avendo chiarito tutto quanto come sicuramente si chiarirà, avrei nuovamente dato fiducia alla vaccinazione riprendendola. Così, invece, secondo me si sta creando una preoccupazione infondata".