Vaccino AstraZeneca in Italia, a chi andranno le dosi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Il vaccino AstraZeneca contro il coronavirus approda in Italia. Dalla prossima settimana saranno somministrate le prime dosi. E' il commissario straordinario Domenico Arcuri ad illustrare a chi verranno destinate le dosi del farmaco. Il primo stock di 249.600 dosi sbarcherà in Italia domani e sarà pronto per l'uso dalla prossima settimana. "Da domani le prime 249.600 dosi vaccino AstraZeneca arriveranno in Italia, verranno stoccate e saranno distribuite alle regioni. Dalla prossima settimana potremo iniziare a somministrare le dosi agli italiani", spiega. "Il vaccino AstraZeneca è stato approvato con l'indicazione che vada somministrato preferibilmente alle persone con meno di 55 anni. Abbiamo condiviso con le regioni l'avvio di un percorso parallelo nella campagna di vaccinazione: abbiamo deciso di continuare a destinare i vaccini di Pfizer e Moderna alla progressiva copertura della popolazione più a rischio di letalità", dice ancora.

A chi andrà il farmaco AstraZeneca? "Abbiamo deciso di cominciare con insegnanti, forze dell'ordine, forze armate, lavoratori dei servizi essenziali, personale carcerario e persone chi vive all'interno delle carceri. L'obiettivo è abbassare la moltiplicazione dei contagi", dice il commissario. "In attesa di avere nuovi riscontri, il vaccino AstraZeneca è destinato ad una fascia anagrafica precisa e lo destiniamo a ridurre il più possibile il contagio. Con gli altri due vaccini, continuiamo a ridurre la propensione alla letalità: i due obiettivi sono complementari".