Vaccino covid, Burioni: "Subito legge per obbligo sanitari"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Un sanitario che non si vaccina non può continuare a lavorare. Chiedo che il presidente Draghi domattina faccia un decreto legge per chiarire che tutti i sanitari, negli ospedali e nella Rsa, devono essere vaccinati. Ci vuole una legge". Il professor Roberto Burioni, ospite di Che tempo che fa, sottolinea la necessità di una legge che preveda l'obbligo di vaccinazione -nel caso specifico contro il coronavirus- per i sanitari.

Il tema d'attualità è la sicurezza del vaccino AstraZeneca dopo una serie di segnalazioni relative ad eventi avversi. "Abbiamo una tendenza innata che ci porta a mettere due cose, che accadono una dopo l'altra, in una relazione di causa-effetto. Alcune persone, anche 10-12 giorno le vaccinazioni, hanno avuto problemi e alcune sono mancate", dice il virologo. "Dobbiamo mantenere la freddezza, dovremmo guardare quello che è successo in Inghilterra, dove sono state somministrate 11 milioni di dosi di questo vaccino. In questa popolazione non c'è stata una mortalità in eccesso per questa patologia. I dati sono molto tranquillizzanti", aggiunge, evidenziando che "qui è mancata la casa farmaceutica. Questa paura si combatte con la trasparenza".