Vaccino covid, Burioni: "Visto Macron? Politica decida"

·1 minuto per la lettura

"Curiose convergenze. In Francia estrema destra ed estrema sinistra unite nella difesa dei no-vax. Intanto il solo annuncio di Macron ha spinto alla vaccinazione oltre un milione di 'titubanti'. Dedicato a quelli che 'le maniere forti non funzionano, bisogna convincere'". Così in un tweet il virologo Roberto Burioni, docente all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

"Non è giusto fare portare il peso dei disagi causati da chi per ignoranza ed egoismo non si vaccina a coloro che hanno avuto il senso civico di vaccinarsi. Questo il succo del discorso (sacrosanto) di Macron", aggiunge lo scienziato sul social.

"Non vaccinarsi, sulla base dei dati inequivocabili di sicurezza ed efficacia, è una scelta autolesionista, irrazionale che danneggia l'intera società. La politica deve decidere se consentire agli irresponsabili la libertà di comportarsi in questo modo. La Francia ha deciso di no", le parole di Burioni in un altro tweet.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli