Vaccino Covid, dosi a Pratica di Mare per essere distribuite

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Vaccini anti Covid, l'operazione Eos entra nella sua fase operativa: a quanto apprende l'Adnkronos, prevede l’impiego di 5 velivoli, 60 mezzi terrestri e circa 250 militari il Piano di trasporto e distribuzione dei vaccini sul territorio nazionale messo a punto dalla Difesa. Il ministro Lorenzo Guerini sta seguendo gli sviluppi della situazione in costante collegamento con il Gen. Luciano Portolano, Comandante del Coi, Comando Operativo di Vertice Interforze.

"Al via operazione #Eos che vede le #ForzeArmate impegnate nel Piano Vaccini. In costante contatto con sala operativa #Coi per seguire attività. Prime dosi in arrivo a Pratica di Mare, per essere distribuite in tutte le regioni. Grazie a chi sta lavorando per il nostro futuro" scrive Guerini su Twitter.

Lo smistamento delle dosi verso le Regioni (VIDEO)

Il piano prevede il trasporto terrestre, con partenza direttamente dall’ospedale Spallanzani di Roma, delle dosi vaccinali previste per le esigenze di 4 Regioni (Campania, Abruzzo, Molise, Umbria). La restante parte delle dosi vaccinali dalla base di Pratica di Mare sarà trasportata, con l’impiego di 5 velivoli delle forze armate, su aeroporti già pianificati.

In particolare, un velivolo dell’Aeronautica Militare effettuerà la tratta Pratica di Mare-Cagliari-Palermo per la consegna delle dosi vaccinali previste per le esigenze delle regioni Sardegna e Sicilia. Un secondo aereo dell’Aeronautica Militare effettuerà la tratta Pratica di Mare-Milano Linate, dove è prevista la consegna delle dosi vaccinali per le regioni del Nord Ovest e successivamente proseguirà per Verona Villafranca per la consegna delle dosi vaccinali previste per le esigenze delle regioni del Nord Est.

Un velivolo dell’Esercito Italiano effettuerà la tratta Pratica di Mare-Firenze-Bologna-Ancona per la consegna delle dosi relative alle esigenze delle regioni Toscana, Emilia Romagna e Marche. Un secondo velivolo dell'Esercito effettuerà la tratta Pratica di Mare-Lamezia Terme per la consegna delle dosi vaccinali previste per la Calabria. Infine la Marina Militare impiegherà un vlv P180 per la tratta Pratica di Mare-Bari per le esigenze della Puglia e successivamente, con un trasporto terrestre, della Basilicata.

Le dosi vaccinali, una volte giunte negli aeroporti designati, saranno trasportate con mezzi terrestri delle forze armate e dei Carabinieri presso strutture militari individuate nelle vicinanze delle strutture sanitarie designate per la successiva consegna dei vaccini, prevista alle ore 8 di domani. L'intero piano di trasporto è stato predisposto per garantire il mantenimento della catena del freddo.