Vaccino covid Germania, stop in alcune città: dubbi su temperatura dosi

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Alcune città tedesche, in particolare in Baviera, hanno rallentato o cancellato la somministrazione delle prime dosi di vaccino Pfizer. I dubbi sulla conservazione delle fiale sul rispetto della 'catena del freddo' hanno condizionato le procedure nel v-day. In particolare, l'iter ha subìto uno stop nel distretto di Lichtenfels, come hanno segnalato i media locali.

Anche nelle città di Coburg, Kronach, Kulmbach, Hof, Bayreuth e Wunsiedel i programmi iniziali sono stati modificati. Nel distretto di Dillingen, riferisce il quotidiano locale Merkur.de, tutto rinviato a domani. Alcune amministrazioni, probabilmente, attendono chiarimenti dalla Biontech, l'azienda che ha sviluppato il vaccino con Pfizer. La situazione nel corso della giornata è stata risolta nel distretto della Svevia, con un sostanziale via libera alle vaccinazioni. Ancora un rebus, nel tardo pomeriggio, il quadro in Alta Franconia.

La Germania ha avuto a disposizione oltre 150mila dosi di vaccino per la giornata odierna. Berlino, come ognuno dei 16 Laender, ha ricevuto 9750 dosi per l'avvio della campagna.