Vaccino Covid Pfizer, altri 4 milioni di dosi a Ue

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Nelle prossime due settimane, Pfizer-BioNTech fornirà all'Unione europea 4 milioni di dosi aggiuntive di vaccino anti Covid-19 per fronteggiare la diffusione delle varianti del virus. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Le dosi previste del vaccino Pfizer-BioNTech erano 62 milioni, che saliranno così a 66 milioni. Per l’Italia, fanno sapere fonti di Palazzo Chigi, "ciò equivale ad una quota aggiuntiva di 532mila dosi che saranno consegnate nelle ultime due settimane di marzo e che aiuteranno ad affrontare l'emergere di nuovi contagi e varianti".

In totale, entro la fine di marzo, la Ue si aspetta una consegna totale di 100 milioni di dosi, comprendenti anche le forniture di Moderna e Astrazeneca. "Attraverso il loro uso mirato dove sono più necessarie, specialemente nelle regioni di confine, queste dosi contribuiranno a garantire o ristabilire la libera circolazione delle persone e delle merci", ha detto von der Leyen annunciando la consegna delle dosi aggiuntive di Pfizer-BioNTech.

La Commissione ha riferito di avere negoziato questa fornitura extra per consentire agli stati membri di utilizzare queste dosi nelle aree dove si teme maggiormente la diffusione delle varianti del virus. A preoccupare sono soprattutto alcuni focolai in Tirolo, in Austria, a Nizza e nella Mosella, in Francia, a Bolzano, in Italia, e alcune aree della Sassonia e e della Baviera, in Germania.