Vaccino Covid, queste regioni hanno già aperto ai trentenni

·1 minuto per la lettura
(AP Photo/David Goldman)
(AP Photo/David Goldman)

Nonostante il Commissario straordinario all'emergenza sanitaria, Francesco Paolo Figliuolo, abbia ufficialmente dato il via libera questa settimana alle prenotazioni del vaccino anti-Covid per gli over 40, alcune Regioni si stanno portando avanti annunciando le date per la prenotazione della somministrazione anche per i trentenni. Per ora si tratta di Lombardia, Lazio e Provincia Autonoma di Bolzano.

Dal 27 maggio, in Lombardia la fascia d'età 30-39 anni potrà prenotare il vaccino. Ma non solo: dal 2 giugno si apriranno le porte anche alla categoria 16-29 anni. A questo ritmo, ha spiegato la vicepresidente della Regione Letizia Moratti, "i lombardi con più di 16 anni riceveranno almeno una dose di vaccino anti-Covid entro il 30 agosto".

VIDEO - Moratti: in Lombardia fatti errori ma stiamo rimediando

Per quanto riguarda il Lazio, attualmente le vaccinazioni sono aperte per le classi 1970-1973 e, da venerdì 21 maggio, per la fascia 1974-1977. Ai trentenni si aprirà invece da fine maggio, secondo quanto scrive il Corriere della Sera. "Dal 29-30 maggio e per tutti i weekend di giugno", ha riferito il presidente Nicola Zingaretti, il cui piano è quello di intensificare la campagna vaccinale coinvolgendo i trentenni che accetteranno di farsi somministrare AstraZeneca (visto anche che in Lazio sono arrivate circa 100mila dosi rifiutate nelle altre regioni).

In Alto Adige è invece quasi un "libera tutti" per le vaccinazioni, tanto che da giovedì 20 maggio, nella provincia autonoma di Bolzano, le prenotazioni sono aperte per tutte le fasce d'età dai 18 anni in su.

VIDEO - Covid, Zingaretti: vaccini per maturandi segnale di attenzione