Vaccino covid, Renzi: "Italia deve accelerare su terza dose"

·1 minuto per la lettura

L'Italia deve "accelerare" e "anticipare" la somministrazione delle terze dosi di vaccino anti-Covid e "sono convinto" che il generale Francesco Paolo Figliuolo "lo farà". A dirlo è il leader di Italia Viva Matteo Renzi, a margine di una riunione nella sede del Parlamento Europeo, a Bruxelles, con gli eurodeputati di Renew Europe.

"Credo che l'Italia - afferma - abbia fatto benissimo e che sia stata campione d'Europa non solo nel calcio e nella pallavolo, ma anche nei vaccini. I risultati, grazie al generale Figliuolo e alla sostituzione di qualcuno con Figliuolo, sono stati straordinari. Dopodiché sono d'accordo, sulla terza dose bisogna anticipare".

"Ho visto - prosegue Renzi - che qualche trasmissione televisiva, anche purtroppo del servizio pubblico, ha detto che la terza dose è il business delle case farmaceutiche. Come ha detto Roberto Burioni, il vero modo per dare soldi alle case farmaceutiche è far ricoverare la gente. Chi dice" queste cose "non si rende conto" della "follia" di idee del genere. "Serve la terza dose, dobbiamo accelerare e sono convinto che Figliuolo lo farà", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli