Vaccino Covid, "senza avremmo avuto i morti per strada"

·1 minuto per la lettura

Cosa sarebbe stato quest’anno senza vaccino anti-Covid? E' un'immagine molto forte quella scelta dall’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, per rispondere alla domanda: "Avremmo avuto i morti per strada", sottolinea D’Amato che, oggi allo Spallanzani per gli auguri di Natale dei dipendenti dell’Inmi, fa il bilancio di un anno di vaccinazioni anti-Covid, iniziate proprio allo Spallanzani il 27 dicembre 2020.

"La domanda che cittadini si devono porre è come sarebbe stato questo anno senza vaccinazioni. Sarebbe stato tragico, avremmo avuto morti nelle strade. I vaccini hanno dato e stanno dando una spinta straordinaria", ha detto D’Amato.

“Ci avviciniamo ai 10 milioni e mezzo di somministrazioni eseguite nella nostra regione - ha evidenziato - il 90% degli over 12 vaccinato con doppia dose è un risultato straordinario. Oggi il nostro compito è correre sui richiami. Il vaccino è l’arma fondamentale, accanto ad armi di cura come gli anticorpi monoclonali. Ma senza vaccino, il fiume ci avrebbe travolto. Tutto è partito qui dallo Spallanzani - ha chiosato - con le prime vaccinazioni il 27 dicembre di un anno fa, a un’infermiera, e il 15 dicembre sono partite, per primi in Italia, le vaccinazioni pediatriche”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli