Vaccino Covid, Zangrillo critica Ricciardi: i motivi della discordia

·2 minuto per la lettura
Zangrillo parla dei vaccini contro il Covid-19
Zangrillo parla dei vaccini contro il Covid-19

Scontro aperto sulla questione vaccini contro il Covid-19 per Alberto Zangrillo e Walter Ricciardi. All’origine della diatriba un tweet che causerebbe “confusione e terrorismo psicologico“.

Vaccino Covid-19 con Zangrillo che critica Ricciardi

Zangrillo è il primario di anestesia e rianimazione dell’Irccs San Raffaele con sede a Milano. L’esperto ha commentato una risposta fornita da Ricciardi che è il consulente di Roberto Speranza, attuale ministro della Salute, in merito all’emergenza Covid.

Vaccino Covid-19 e i motivi della discordia tra Zangrillo e Ricciardi

Alcuni utenti avrebbero chiesto come mai gli esperti dicano ormai da settimane che i vaccini proteggono dal ricovero in ospedale, nonché dalla malattia in forma grave, e ora invece sostengono tutto il contrario.

Ricciardi a tal proposito ha offerto la seguente risposta: “È così e per questo dobbiamo vaccinare quanto più possibile“. Di tutto punto arriva un riferimento a Yaneer Bar-Yam, scienziato specializzato in sistemi complessi, che avrebbe dichiarato: “Se ti prendi il Covid da vaccinato il rischio è simile per cui è bene stare attenti“.

Vaccino Covid-19 e la risposta di Zangrillo

Non tarda ad arrivareinvece il commento piccante di Zangrillo per evidenziare quanto dichiarato. “Confusione e terrorismo psicologico. Ne sentivamo la mancanza“, ha scritto il primario di rianimazione del San Raffaele di Milano.

Dopo Zangrillo parla anche Galli del Vaccino Covid-19

Chi ha preso sotto gamba l’emergenza pandemica nel 2020 dovrà prendersi le proprie responsabilità morali. Così il virologo Massimo Galli che nel corso di un’intervista rilasciata all’Adnkronos Salute non ha esitato a lanciare frecciatine verso chi affermò pubblicamente come il Covid-19 fosse morto. Il virologo ha poi dedicato un ampio spazio alla variante Delta che si sta diffondendo in modo ancora più insistente: “Ad essere proprio franco e onesto la variante Delta ce l’abbiamo già in casa e si diffonderà. Noi dobbiamo metterci in condizione di farla diffondere il meno possibile“.

Massimo Galli, in merito al capitolo delle partite dal vivo di EURO 2020, è intervenuto parlando di grande prudenza e di attenzione. Adesso è finalmente giunto lo stop ai biglietti dei tifosi dell’Inghilterra comprati dopo il 28 giugno 2021: molti non potranno infatti assistere alla partita contro l’Ucraina in programma sabato 3 luglio a Roma presso lo stadio Olimpico. L’obiettivo è quello di limitare la diffusione del virus, specialmente con la variante Delta che sta circolando con sempre maggiore frequenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli