Vaccino a doppia dose per il vaiolo delle scimmie

Vaiolo delle scimmie
Vaiolo delle scimmie

A comunicare questa notizia è l’Ansa, che cita la Regione Lazio. Sembra che si vada verso una doppie dose di vaccino per il Vaiolo delle Scimmie, una nuova malattia che potrebbe far tremare il mondo.

Vaiolo delle scimmie, si pensa ad un vaccino con doppia dose

Gli intervalli tra la prima e la seconda dose dovrebbe essere di 2 o al massimo 3 mesi. L’Italia ha già acquistato molti lotti di vaccini e l’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma ha già dato la sua disponibilità a somministrarli. Francesco Vaia, direttore generale dell’Istituto di Malattie infettive Spallanzani, ha dichiarato: “Lo Spallanzani ha offerto la propria disponibilità ad essere centro regionale di riferimento per la vaccinazione per il Monkeypox“. Poi ha continuato dicendo: “Abbiamo offerto, inoltre, la nostra expertise, anche con il contributo delle Associazioni, per una corretta campagna di informazione. Attendiamo le Linee guida ministeriali alle quali stiamo attivamente collaborando”.

Le parole dell’assessore D’Amato

Sulla questione è intervenuto anche Alessio D’Amato, assessore regionale alla Sanità della Regione Lazio, che ha comunicato, come si apprende dall’Ansa che “l’Istituto per le malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma sarà presto pronto a partire con il vaccino del vaiolo per monkeypox e attende dal ministero le modalità di reclutamento“. Sarà dunque il ministero della Salute a dover dettare i criteri e le persone a cui dovrà essere somministrato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli