Vaccino e terza dose, il chiarimento del sottosegretario Costa

·2 minuto per la lettura

Terza dose sì o terza dose no? È la domanda che milioni di italiani si stanno ponendo nelle ultime settimane nelle quali da una parte la curva dei contagi cala e si stabilizza e dall'altra la variante Delta fa preoccupare. Ancora diversi interrogativi ai quali dare risposta, ma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa prova a fare il punto della situazione per dare maggiori chiarimenti agli italiani.

Ospite di CusanoItaliaTV, Costa ha spiegato quelli che potrebbero essere i tempi necessari per una terza somministrazione, il secondo richiamo in poche parole, del vaccino anti-Covid: "Per la terza dose di vaccino ci vorrà probabilmente un anno dal primo ciclo. Abbiamo iniziato a vaccinare a fine dicembre 2020, quindi le terze dosi potrebbero essere somministrare a fine dicembre”.

L'obiettivo resta comunque ottenere l'immunità di gregge entro settembre: "Le condizioni sono quelle di far proseguire la campagna con 500mila dosi di vaccino giornaliere. La scuola in presenza è un obiettivo primario del governo e anche il premier Draghi l’ha messo tra le priorità. Dobbiamo riprendere l’anno scolastico in presenza e le condizioni credo che ci siano. Abbiamo 2 mesi davanti per proseguire con la campagna vaccinale. Oggi la percentuale dei giovani è bassa, ma con i 16 milioni di vaccinazioni che possiamo fare al mese c’è tutta la possibilità di ampliare la platea dei giovani”.

VIDEO - Quali sono i lavori più richiesti dopo il lockdown?

Il sottosegretario ha chiuso poi parlando della temuta variante Delta: "Si deve monitorare e valutare, ma con un atteggiamento di prudenza senza trasformare la prudenza in paura. I dati ci dicono che sui cittadini vaccinati la variante Delta è meno aggressiva e raramente provoca ospedalizzazioni. Il vaccino reagisce positivamente e possiamo guardare al futuro con ottimismo. Oggi considerato il numero dei contagi possiamo migliorare il tracciamento e circoscrivere le criticità”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli