Vaccino in farmacia: come funziona e a chi è rivolto

·2 minuto per la lettura
Vaccino Covid farmacia da giugno
Vaccino Covid farmacia da giugno

Il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo ha annunciato la volontà di coinvolgere maggiormente farmacie e medici di base nella somministrazione dei vaccini Covid: già da giugno potrebbe quindi essere possibile ricevere l’antidoto in farmacia secondo modalità anticipate dal Presidente Federfarma Marco Cossolo.

Vaccini Covid in farmacia da giugno

Siamo orgogliosi di dare il nostro contributo. Circa 11.400 soci, oltre la metà degli iscritti, hanno già aderito“, ha affermato in un’intervista al Corriere della Sera. L’esperto ha spiegato che al momento è in fase di organizzazione il sistema di approvvigionamento delle scorte, che probabilmente verranno distribuite alle farmacie attraverso i grossisti.

Chi vorrà ricevere il vaccino nel luogo dove acquista i medicinali dovrà prenotarsi chiedendo direttamente l’appuntamento al suo farmacista. Sarà quindi quest’ultimo a fornire data e ora (forse anche all’interno di una rosa tra cui scegliere) a cui il cittadino dovrà recarsi per la vaccinazione. “Un percorso semplice e veloce che favorisce la partecipazione alla campagna di profilassi“, ha spiegato Cossolo.

La somministrazione, ha aggiunto, potrà avvenire nello stesso locale di vendita oppure in un altro spazio. Se infatti una farmacia ha pochi metri quadrati liberi a disposizione, gli addetti vaccineranno nei gazebo esterni dove già vengono eseguiti i prelievi per il tampone. Come avviene in tutti i centri vaccinali, dopo il vaccino è previsto un tempo di osservazione di 15 minuti.

Vaccini Covid in farmacia da giugno: chi ne ha diritto

Potranno usufruire di questo canale tutti i cittadini di età compresa tra 18 e 60 anni. Quanto ai vaccini disponibili, le farmacie contano di poter utilizzare i preparati di Johnson & Johnson e di AstraZeneca perché più facili da gestire dal punto di vista logistico. Rispetto ai vaccini a mRNA come Pfizer e Moderna che necessitano di temerature molto basse, questi possono infatti essere conservati nei frigoriferi di cui ogni farmacia è dotata.

Vaccini Covid in farmacia da giugno: quante somministrazioni al giorno

Quanto infine alla capacità di somministrazione giornaliera, secondo Cossolo ogni giorno potranno essere effettuati tra i 20 e i 30 vaccini. “Il grande successo ottenuto con i tamponi ci rende certi di poter assolvere con professionalità anche a questo compito“, ha sottolineato. Da quando sono stati allestiti i gazebo su strada, l’attività diagnostica ha infatti avuto una forte impennata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli