Vaccino J&J per gli ultimi fragili. Parla Pregliasco

·2 minuto per la lettura
Pregliasco
Pregliasco

Torna nuovamente sull’argomento variante Delta il virologo Pregliasco. Questa volta le nuove tematiche su cui si concentra sono relative al vaccino monodose Johnson & Johnson, all’obbligo vaccinale, alla proroga dello stato d’emergenza e al Green Pass.

Variante Delta, interviene Pregliasco sul vaccino J&J. L’ipotesi su J&J

Toni di rassegnazione e di rammarico quelli con cui il Professor Pregliasco ha affermato che il vaccino monodose Johnson & Johnson potrebbe essere utilizzato solo per servire gli ultimi che sono ad altissimo rischio, in quanto tale vaccino comporta gli stessi rischi degli altri a vettore virale e deve essere utilizzato per prevenire le infezioni gravi da Covid-19 e quindi in via precauzionale. Resta comunque un vaccino altamente efficace.

Variante Delta, interviene Pregliasco sul vaccino J&J. Obbligo vaccinale e proroga dello stato d’emergenza

Il Professor Pregliasco reputa l’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale come una sconfitta, soprattutto a fronte di moltissimi medici, infermieri ed operatori sanitari, che hanno rinunciato al vaccino dimostrando scetticismo nei confronti di questo. Spostandosi nell’ambito pubblico e non medico, Pregliasco ha dichiarato che in Italia già molti anni prima erano stati introdotti degli obblighi vaccinali. Il professor Preglisco conclude il suo intervento con un’osservazione personale: “In questo momento, i bambini per potersi recare a scuola necessitano di un certificato vaccinale. Adesso però è necessaro un consenso per tutelare la privacy, ma vaccinarsi è un atto di solidarietà e condivisione”.

Pregliasco si dice inoltre favorevole anche alla proroga dello stato di emergenza non tanto in un’ottica di controllo, ma di flessibilità. Analizza in questo caso l’importanza del vaccino e la minor necessità di controllo, poichè con un aumento dei vaccinati, sebbene ci sia ancora un aumento dei contagi, si sono ridotti drasticamente i decessi e i ricoveri in terapia intensiva.

Variante Delta, interviene Pregliasco sul vaccino J&J. Green Pass, si può applicare il metodo francese in Italia?

Torna a parlare anche di Green Pass, il Professor Pregliasco ha dichiarato che è una scelta che dovranno prendere le istituzioni e andrebbe fatta in base a come la pandemia sta impattando nei singoli Stati. Ovviamente l’interesse istituzionale sta nel dover aumentare il numero dei vaccinati per tornare alla tanto desiderata normalità. Sul Green Pass, afferma inoltre che non identifica il vaccinato, il guarito o colui che ha eseguito un tampone; si tratta piuttosto di un modo per dire: “Io mi proteggo e sto attento per me e per il prossimo“. Il Green Pass, quindi, deve essere necesssario per alcune attività solo in base all’andamento epidemiologico del singolo Stato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli