Vaccino Moderna, Ue acquista altre 80 milioni di dosi

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La Commissione europea ha esercitato l'opzione per l'acquisto di ulteriori 80 milioni di dosi del vaccino anti-Covid di Moderna (mRna-1273) per gli Stati membri dell'Ue, portando le dosi totali acquistate a quota 160 milioni. Il raddoppio delle quantità destinate all'Unione europea è stato annunciato oggi dalla stessa azienda in una nota.

"Apprezziamo la fiducia riposta in Moderna e nell'mRna-1273, il nostro candidato vaccino contro Covid-19, dimostrata da questo aumento dell'accordo di fornitura con la Commissione europea - ha dichiarato Stéphane Bancel, amministratore delegato di Moderna - Mentre ora spostiamo la nostra attenzione sulla preparazione per la consegna del nostro candidato vaccino, in attesa di un parere positivo da parte dell'Ema e di altre autorità di regolamentazione, rimaniamo impegnati come sempre a lavorare con i Governi e i partner a livello globale per affrontare questa pandemia".

Moderna ha aggiornato la guida alla gestione della distribuzione del vaccino anti Covid-19 mRna-1273, per includere "il trasporto locale in condizioni controllate allo stato liquido a 2-8°C (da 36° a 46°F)". Un "importante aggiornamento", informa l'azienda Usa, che "facilita la logistica del trasporto del vaccino in luoghi più remoti e assicura che le barriere per essere vaccinati siano abbassate".

Come annunciato in precedenza, ricorda Moderna, "l'mRna-1273 rimane stabile a temperature standard del frigorifero da 2° a 8°C (da 36° a 46°F) per 30 giorni".

"Questa informazione - sottolinea l'azienda - è stata condivisa" durante la riunione del Comitato tecnico Vrbpac della Fda, che si è svolta ieri, dopo la quale "il Comitato consultivo della Food and Drug Administration ha votato per approvare l'uso d'emergenza del vaccino negli Stati Uniti".