Vaccino, Sbarra "Sì all'obbligo, fare chiarezza subito"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "Vaccinarsi è un dovere morale e civile verso sé e verso gli altri, come ha ricordato qualche giorno fa il capo dello Stato. Un dovere che va sancito solo per legge, perché lo prevede la Costituzione. Non ci sono alternative, non possiamo introdurlo surrettiziamente attraverso le relazioni sindacali e la contrattazione. Protocolli e contrattazioni invece vanno utilizzati al meglio per l'organizzazione del lavoro e per gestire l'utilizzo degli spazi comuni nelle aziende, a partire dalle mense. Ecco perché diciamo al governo che bisogna fare chiarezza su questi temi e bisogna farlo subito per evitare che gli ambienti lavorativi diventino campo di battaglia". Lo ha detto Luigi Sbarra, segretario generale della Cisl, ospite di Agorà estate su Rai3.

"Sì all'obbligo vaccinale per legge per tutti i cittadini - ha aggiunto - per mandare in profondità la campagna di vaccinazione. Sul green pass - ha proseguito - diciamo che è uno strumento utile, importante, ma le questioni legate all'organizzazione del lavoro, all'accesso e all'utilizzo degli spazi comuni nelle aziende vanno affrontate in un rapporto trilaterale governo-sindacati-imprese per migliorare, rafforzare, adeguare, aggiornare i protocolli che abbiamo sottoscritto".

(ITALPRESS).

ym/mgg/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli