Vaccino, Sileri: "Per J&J verosimile limite età come AstraZeneca"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Szilard Koszticsak/MTI via AP)
(Szilard Koszticsak/MTI via AP)

E' verosimile che per il vaccino J&J "venga messo un limite di età similare a quello di AstraZeneca, visto che le complicanze si sono osservate in soggetti giovani, ma si tratta di complicanze rarissime e sproporzionate rispetto al vantaggio che offre il vaccino, soprattutto per i soggetti sopra i 50-60 anni. Non credo che questo ostacolerà il processo di vaccinazione". A dirlo è il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, intervenuto ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta" su Radio Cusano Campus.

VIDEO - Perché gli Stati Uniti hanno sospeso il vaccino Johnson & Johnson?

Relativamente ai vaccini, prosegue poi Sileri, "oltre alle 8 milioni di dosi previste ad aprile ne arriveranno altre. Il numero di dosi di J&J in arrivo ad aprile è basso, in questo momento altereranno poco il piano vaccinale visto che ne arriveranno di più da Pfizer. E' chiaro che auspichiamo che Ema si pronunci presto e che le dosi di J&J vengano sbloccate il prima possibile".