Vaccino Sputnik, accordo per produrre in Cina 60 milioni di dosi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) e la società cinese Shenzhen Yuanxing Gene-tech hanno concordato una collaborazione per la produzione in Cina di oltre 60 milioni di dosi del vaccino russo anti-Covid Sputnik V, un quantitativo sufficiente per vaccinare oltre 30 milioni di persone. E' quanto si legge in una nota diffusa sul sito dedicato allo Sputnik V, secondo cui "è previsto per maggio 2021 l'inizio della produzione commerciale".

"E' uno dei migliori vaccini al mondo contro il coronavirus - ha detto Kirill Dmitriev, ceo del Rdif - Il suo utilizzo è già stato autorizzato in più di 50 Paesi. La cooperazione con la Shenzhen Yuanxing Gene-tech ci consentirà di produrre lo Sputnik V in Cina, aumentando così la capacità di fornirne quantità ulteriori dal momento che assistiamo a un aumento a livello globale della richiesta del vaccino russo".