Vaia: "Vaccino ai bimbi sani non necessario". Burioni risponde: "Mi arrendo"

·1 minuto per la lettura
Twitter/Burioni (Photo: Twitter/Burioni)
Twitter/Burioni (Photo: Twitter/Burioni)

“Mi arrendo. Basta. Avete vinto voi”. Il virologo Roberto Burioni risponde seccato su twitter a Francesco Vaia, direttore dello Spallanzani di Roma, che qualche giorno fa aveva parlato di vaccino ai bambini dicendo: “La strategia corretta è evitare il rischio quando, anche se basso, non è indispensabile. Se un bambino ha già di suo delle altre patologie gravi, conviene vaccinarlo, se invece è sano, non vedo necessità di vaccinarlo”, aveva detto.

Queste affermazioni pare trovino in disaccordo Burioni, che su twitter ha risposto citando un rapporto della Food and Drug Administration, in cui si legge: “Nonostante rari casi di miocardite, le valutazioni dei rischi-benefici per le vaccinazioni Covid-19 mostrano un equilibrio vantaggioso per tutti i gruppi di età e sesso”. E ha aggiunto: “Questo dice la letteratura scientifica. Non mi chiedete dunque a chi dovete credere. Un metro cubo di acqua distillata pesa 1000kg. Non è questione di fede. È semplicemente così”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli