Vaiolo delle scimmie, aumentano i casi ma dal virus si guarisce

Mentre l’OMS invita alla cautela ma senza allarmismi, gli Emirati Arabi Uniti sono il primo stato del Golfo a registrare il primo caso di vaiolo delle scimmie. Il virus partito dalle Cana-rie è arrivato ormai 18 i paesi, tra cui Italia, Francia, Gran Bretagna, Spagna.

Secondo gli esperti il numero dei “positivi” potrebbe aumenta-re ulteriormente nelle prossime settimane anche se il rischio di infettarsi resta comunque relativamente basso. Focolai sono stati trovati in Europa, Australia e negli Stati Uniti.

Le autorità sanitarie britanniche hanno fatto sapere di aver registrato altri sette casi di vaiolo delle scimmie in Inghilterra, portando il totale complesso dei malati a 78, di cui uno in Scozia. Le autorità portoghesi hanno segnalato altri 49 casi di vaiolo delle scimmie, quasi tutti a Lisbona.

Vaccinazioni e farmaci

Il ministro della Salute francese, Brigitte Bourguignon, ha incontrato un team di scienziati di un'unità di indagine biologica di emergenza dopo i sette casi confermati. “Questa malattia è benigna, non ci sono casi gravi ha riferito. Le persone infetta-te sono in isolamento a casa loro e anche chi ha avuto con-tatti si è messo in quarantena, ha dichiarato la Bourguignon. La raccomandazione è di non permettere al virus di circolare ulteriormente. Ma in generale si guarisce entro due o tre settimane.”

Intanto le autorità sanitarie di vari Stati stanno iniziando ad attuare misure di contrasto che ricordano quelle già messe in campo in relazione al Covid-19. Nel Regno Unito si sta già procedendo alla somministrazione del vaccino, che viene offerto ai contatti stretti di persone a cui è stato diagnosticata la patologia. Anche la Francia, d’accordo con l’Autorità nazionale per la salute (Has) potrebbe a una strategia di vaccinazione reattiva, ovvero intorno a un caso confermato”. La raccomandazione è quella di iniettare il vaccino nei 4 giorni successivi al “contatto rischioso” o comunque al massimo nei 14 giorni successivi.

In Italia, dove sono stati riscontrati altri due casi in Lombardia, il Ministro della Salute Roberto Speranza, per contrastare il contagio da vaiolo delle scimmie (Mpx), si potrà valutare anche la possibilità di vaccinare i contatti a più alto rischio - a partire dagli operatori sanitari - e di far scattare la quarantena in determinate circostanze.

Nel frattempo il ministero della Sanità spagnolo ha annunciato che l'Ue acquisterà vaccini e antivirali per metterli a disposizione degli Stati membri e contribuire così ad affrontare la gestione dei casi di vaiolo delle scimmie apparsi in diversi Paesi. La ministra Carolina Darias ha detto inoltre che il vaccino contro il vaiolo che verrà comprato sarà Imvanex, che è prodotto da una compagnia danese.

Come avviene il contagio

Secondo quanto reso noto dal ministero della Salute, il contagio avviene attraverso i droplet, il contatto con fluidi corporei o con il materiale delle lesioni. I sintomi sono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena e ingrossamento dei linfonodi. A distanza di 24 o 48 ore si notano le prime caratteristiche lesioni cutanee. Per accertare la positività bisogna sottoporsi ad analisi del sangue e tamponi, sia cutanei sia nasofaringei. I contatti stretti di casi verificati devono sottoporsi a un periodo di isolamento di 21 giorni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli