Vaiolo delle scimmie, Ilaria Capua: "Il virus si sta diffondendo a macchia d'olio"

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 19: Italian virologist Ilaria Capua during the final day of the sixth edition of Il Tempo delle Donne festival at Milan Triennale on September 19, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Vaiolo delle scimmie, Ilaria Capua: "Il virus si sta diffondendo a macchia d'olio" (Photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Mentre aumentano i casi di Covid, sembra essersi dimenticati del vaiolo delle scimmie. Dopo un primo allarme, che aveva generato il panico tra la popolazione, l'emergenza sembrava assopirsi e nessuno ha continuato a parlarne. Eppure i contagi stanno aumentando e a lanciare un nuovo allarme è Ilaria Capua, che spiega perché dovremmo iniziare a preoccuparci.

VIDEO - Vaiolo delle scimmie, come proteggersi?

Ospite del programma tv "In Onda", su La7, la direttrice dell'UF One Health Center dell'università della Florida ha descritto la situazione attuale generata dal vaiolo delle scimmie. La Capua non nasconde una certa preoccupazione e non esclude l'ipotesi del vaccino.

LEGGI ANCHE - Vaiolo delle scimmie, aggiornamenti Oms: “Casi in 63 Paesi nel mondo”

"Ci sono già 7mila casi, all'inizio dicevamo non c'è bisogno di preoccuparsi, invece oggi col liberi tutti il virus si sta diffondendo a macchia d'olio”, dichiara l'esperta. Le riaperture stanno favorendo la diffusione del vaiolo e, per questo motivo, bisognerebbe iniziare "a ragionare in termini di vaccinazione come si sta facendo negli Usa".

Poi ha spiegato: "Corriamo un rischio che è quello che questo virus dalle persone faccia uno spillover nei roditori, che sono i veri serbatoi del virus: ci sono persone che hanno il vaiolo delle scimmie e magari non vogliono che si sappia e così non denunciano le lesioni e la situazione clinica che stanno passando. Questo vuol dire che iniziano a gestire male le lesioni, gettando nell'immondizia garze e cerotti usati per medicare le ferite. Il rischio è che questi rifiuti vengano a contatto con i roditori facendo quello spillover di cui parlavo prima".

GUARDA ANCHE - Qual è il tasso di mortalità del vaiolo delle scimmie (monkeypox)?

Intanto l'Oms monitora la situazione a livello mondiale per comprendere se l'epidemia rappresenti un'emergenza di salute pubblica dalla portata internazionale. Intanto Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore generale dell'OMS, è pronto a fare il punto della situazione e riunirà il comitato nella settimana del 18 luglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli