Vaiolo delle scimmie, primo caso in Polonia: sale a 21 l'elenco dei paesi europei colpiti

È la Polonia l'ultimo Paese europeo a finire nell'elenco degli stati colpiti dal vaiolo delle scimmie.

Venerdì, il Ministro della Sanità ha annunciato il primo caso confermato di questa rara malattia tipica delle aree remote dell'Africa centrale e occidentale, di cui fino a poche settimane fa in Europa quasi nessuno conosceva l'essistenza

"Poco fa - ha detto in conferenza stampa il ministro polacco Adam Niedzielski - l'Istituto Nazionale di Sanità Pubblica mi ha informato che abbiamo il primo caso confermato, oltre a una decina di sospetti. I campioni sono in fase di analisi. Quindi, il 10 giugno è il giorno in cui abbiamo individuato il primo caso"

Dalla comparsa dei primi casi un mese fa nella penisola iberica e nel Regno Unito, la malattia si è diffusa in una ventina di Paesi europei, Italian inclusa.

Questo, al momento, il numero di casi accertati per paese:

  • Austria 1

  • Belgio 17

  • Danimarca 3

  • Finlandia 2

  • Francia 91

  • Germania 65

  • Grecia 1

  • Ungheria 1

  • Irlanda 6

  • Italia 20

  • Lettonia 1

  • Malta 1

  • Norvegia 2

  • Paesi Bassi 40

  • Polonia 1

  • Portogallo 153

  • Spagna 198

  • Slovenia 3

  • Svezia 4

  • Svizzera 8

  • Repubblica Ceca 6

  • Regno Unito 302

In Spagna, dove la sequenza sembrerebbe essere partita, l'attenzione si è inizialmente concentrata su una sauna di Madrid, frequentata principalemnte dalla comunità gay, circostanza che ha fatto temere un ritorno alle stigmatizzazioni virulente e ingiustificate diffuse agli esordi dell'AIDS

Il vaiolo delle scimmie può essere fatale, anche se raramente. I sintomi includono eruzioni cutanee, febbre, dolori muscolari, ingrossamento dei linfonodi e spossatezza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli