Vajont, Gibelli: 200mila euro per progetti Giornata ricordo

Fdm

Trieste, 31 ott. (askanews) - Ammontano a 200mila euro complessivi per le annualità 2019 e 2020 i fondi con i quali la Regione finanzierà i progetti destinati a ricordare i tragici eventi che il 9 ottobre del 1963 sconvolsero il Vajont. Lo ha stabilito la Giunta Fedriga approvando, su proposta dell'assessore alla Cultura, Tiziana Gibelli, l'avviso per la presentazione di progetti che abbiano l'obiettivo di mantenere viva la memoria su quanto accadde 56 anni fa. L'iniziativa prende le mosse dalla legge regionale varata a luglio di quest'anno; nella norma è stata tra l'altro istituita la Giornata in ricordo della tragedia del Vajont da celebrarsi il 9 ottobre di ogni anno, nonchè il riconoscimento della memoria del Vajont. "Diamo così il via - ha commentato Gibelli - alla realizzazione dei progetti per istituzionalizzare la Giornata in ricordo del Vajont. È un'iniziativa di grande rilievo perché permette di mantenere viva, anche nelle nuove generazioni, la memoria di un accadimento che ha colpito profondamente l'intera comunità nazionale e internazionale. Inoltre, l'obiettivo è anche quello di sensibilizzare i giovani sul tema del disastro ambientale provocato dall'uomo e promuoverne la prevenzione". I progetti dovranno consistere nella realizzazione di ricerche, filmati, pubblicazioni, giornate di studio, mostre, visite guidate, percorsi didattici e manifestazioni aventi ad oggetto il tema della "Giornata in ricordo della tragedia del Vajont". Le iniziative dovranno inoltre essere finalizzate a commemorare le vittime ed esprimere solidarietà ai Comuni che furono colpiti dall'evento e ai superstiti, ma anche a sensibilizzare la comunità regionale e le istituzioni al tema del disastro ambientale provocato dall'uomo e promuoverne la prevenzione. Le proposte potranno essere finanziate, ovvero promosse in collaborazione con autonomie locali e altri enti pubblici, con gli istituti del sistema educativo di istruzione e formazione, le università, gli enti culturali, le associazioni dei familiari delle vittime e le associazioni giovanili e culturali aventi sede nel Friuli Venezia Giulia. Per il 2019 sono ammessi i progetti realizzati a decorrere dall'8 agosto 2019 fino al 31 marzo 2020. Per il programma 2020, le iniziative dovranno essere prodotte a decorrere dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020. Lo stesso soggetto proponente può presentare sia una proposta progettuale relativa al programma 2019 sia per l'anno successivo. Il budget messo a disposizione per finanziare le iniziative è di 100mila euro per ogni singola annualità. Ogni domanda potrà essere finanziata per un minimo di 10mila euro fino ad arrivare ad un tetto massimo di 25mila euro. Nella presentazione dovranno inoltre essere indicate le eventuali entrate che il progetto potrebbe generare (altri contributi pubblici, finanziamenti privati, fondi propri). Le richieste dovranno essere inoltrate alla Regione entro il 15 novembre 2019.