Valelapena, il vino prodotto dai detenuti di Alba. Vanelli: “Teniamo molto a Valelapena. Vorremmo realizzarlo anche in Lombardia”

Riccardo Vanelli, Amministratore Delegato Syngenta Italia, presenta “Valelapena”, la mostra fotografica dedicata al progetto del carcere di Alba, in cui alcuni detenuti sono selezionati per seguire un corso e ottenere la qualifica di operatore agricolo, per poi passare alla coltivazione attiva della vite piemontese e produrre il vino omologo del progetto. “Teniamo molto al progetto Valelapena”- dichiara Riccardo Vanelli, Amministratore Delegato Syngenta Italia. “Siamo qui non solo per mostrarlo attraverso una lente diversa, ma anche per incontrarci con gli Assessori regionali e cercare di svilupparlo nelle carceri di Regione Lombardia. Ho sempre in mente le parole di uno dei nostri detenuti che, grazie alle attività svolte nella vigna del carcere, dichiara di non sentirsi vuoto, ma utile alla società, vivo e responsabile”.