Valente (Pd): Codice Rosso ha luci ed ombre, da solo non basta

Rea

Roma, 23 set. (askanews) - "Nessuna ragazza, nessuna figlia e nessuna donna può mai essere 'venduta' in Italia, i matrimoni forzati sono un reato introdotto all'articolo 7 del Codice Rosso cui il Pd ha convintamente votato a favore, pur essendosi astenuto nel voto finale. La ragione è ben nota: il Codice Rosso oggi ha funzionato, ma non basta". Così in una nota la senatrice del Pd Valeria Valente, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio.

E spiega: "Non basta ancora a proteggere le donne dalla violenza e dal femminicidio: come opposizione abbiamo lavorato assiduamente a migliorare il testo, considerando davvero un'occasione persa non aver rafforzato la legge. Bene dunque il successo di oggi, ma se guardiamo all'impianto generale della legge continuiamo a trovarlo ancora insufficiente. Abbiamo visto nelle scorse settimane quante donne siano comunque finite nella spirale della violenza, pur avendo denunciato. Lo dirò fino alla nausea: le donne che denunciano vanno protette, occorre rafforzare le tutele a favore delle vittime, investire sulla formazione del personale, sugli organici dei tribunali e sui centri antiviolenza. Solo con un grande sforzo sinergico, che auspico nell'azione di questo governo, l'obiettivo zero femminicidi sarà possibile", ha concluso Valente.