49enne morta dopo la vaccinazione: "Necessarie ulteriori verifiche"

·1 minuto per la lettura
Valentina Benini morta dopo il vaccino: gli accertamenti
Valentina Benini morta dopo il vaccino: gli accertamenti

L’avvocato della famiglia di Valentina Bencini, morta 12 ore dopo la somministrazione del vaccino Moderna, ha affermato che sono acora in corso accertamenti sull’eventuale esistenza di un nesso causa effetto tra il decesso e l’iniezione.

Valentina Benini morta dopo il vaccino: gli accertamenti

La Procura aveva dato novanta giorni di tempo per le verifiche sulla morte della donna di 49 anni, ma difficilmente l’esito dell’autopsia arriverà prima della scadenza del periodo (19 ottobre). Gli esami autoptici sono infatti stati effettuati il 19 luglio 2021 da parte del professor Marco Di Paolo di Pisa, ma gli accertamenti eseguiti sui tessuti e sul cuore a Pisa il 7 settembre hanno consigliato ulteriori verifiche.

Ancora sono in corso accertamenti“, ha confermato l’avvocato Fabio Cappelletti a cui si è rivolta la famiglia della donna, trovata senza vita nell’abitazione dove viveva a San Gusmè.

Valentina Benini morta dopo il vaccino: gli accertamenti e i fatti

Valentina aveva effettuato il vaccino il 15 luglio, nel pomeriggio, presso un hub di Montevarchi. Quel giorno nessuno aveva segnalato reazioni avverse alla somministrazione, ma dato che l’arco temporale in cui era avvenuto il suo decesso era molto vicino all’effettuazione della vaccinazione, la magistratura aveva aperto un fascicolo senza notizia di reato né indagati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli