Valentina Ferragni si racconta: "Alle critiche ci ho fatto il callo"

Valentina Ferragni
Valentina Ferragni

La sorella della nota imprenditrice digitale Chiara Ferragni, ha rilasciato recentemente un’interessante intervista a ‘Il Messaggero’ in cui racconta molto di sè, delle sue esperienze e del rapporto con chi la critica. Valentina ha parlato anche del suo recente successo come designer.

Valentina Ferragni e il lavoro di designer: la sua linea di gioielli

Come molti di voi sapranno, da un po’ di tempo a questa parte, Valentina Ferragni ha deciso di buttarsi nel modo dei gioelli, proponendo una sua linea molto apprezzata dai fan. La sorella di Chiara ha raccontato a Anna Franco come è nata questa idea: “All’inizio del 2019 avevo già iniziato a collaborare con alcuni brand del settore, già da piccola ero affascinata da bracciali e collanine. Ad un certo punto ho capito che le collaborazioni non mi bastavano, avrei voluto avere un brand tutto mio. Così è nato l’orecchino Uali, il primo pezzo: dal disegno su un foglietto siamo finiti a una produzione totalmente made in Italy, grazie ad una ditta di Arezzo.”

Il successo e le critiche: la risposta di Valentina

Al grande successo imprenditoriale e sui social netwok fanno da contraltare anche alcuni aspetti negativi, tipici della vita da influencer. La Ferragni ha spiegato come prende le critiche che le vengono poste per il suo aspetto fisico: “Ormai ci ho fatto il callo, ma c’è voluto tempo. Sono sempre stata insicura, vengo da una famiglia dove tutti si sono realizzati e temevo di fallire come persona. Al lato estetico non ho mai dato peso e certi attacchi mi hanno un po’ destabilizzato, ma chi mi sta vicino mi ha sempre supportato. E alla fine le critiche arrivano da chi sta seduto sul divano, non da chi lavora nella moda. Non scelgo il look o miglioro il fisico per qualcun altro, solo per me. E se ho avuto una brutta giornata, neanche apro i social: non si può piacere a tutti ed evito altri malumori.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli