Valentina Persia: “La morte del mio compagno fu un grande dolore”

valentina persia

Valentina Persia è stata ospite nel programma Vieni da me di Caterina Balivo: la barzellettiera romana ha raccontato il suo dolore per la perdita del fidanzato. Salvo è morto nel 2004 e nonostante siano passati moltissimi anni, per la comica romana il dolore è ancora molto forte. “Ero dubbiosa se tornare in televisione, il dolore è stato tantissimo” ha confessato la donna. Per affrontare e superare la perdita di una persona così importante, però, Valentina si è affidata all’amico Leo Gullotta.

Valentina Persia, dolore per il fidanzato

Un racconto pieno di sentimenti e di dolore quello di Valentina Nappi: la barzellettiera si è confidata con Caterina Balivo sulla perdita del fidanzato Salvo. “Sono single perché così sono andate le cose – ha raccontato la comica -. Ho avuto delle parentesi piuttosto dolorose nella mia vita, poiché ho subito un abbandono. Ho perso, purtroppo, il mio compagno, che è morto prematuramente”. Valentina si riferisce a Salvo, morto nel 2004. “Il destino ha fatto il suo corso e mi ha portato dove sono ora. Ho avuto l’amore per quattro splendidi anni. Ho amato tantissimo e sono stata amata, e sono contenta di questo”.

Nel 2015, infatti, Valentina è diventata mamma di due gemellini e grazie soprattutto all’amico Leo Gullotta ha superato il brutto momento iniziale. “Lui mi diceva di non fermarmi perché amava vedermi tra le gente che sorrideva di me. Pingitore mi spinse a riprendere la televisione”. Leo, ha proseguito ancora, “mi prendeva per il braccio, mi aiutava, mi parlava in catanese come il mio Salvo. Devo molto a lui“.