Valentino Rossi: "Ho paura di smettere"

Adx/int5

Roma, 20 nov. (askanews) - "Ho paura di smettere, è una cosa che mi spaventa. Un giorno sarà difficile trovare qualcos'altro perché la MotoGP è tutta la mia vita. Dirigere la mia Academy sarà bello, ma non è la stessa cosa". Lo ha detto al magazine tedesco Speedweek Valentino Rossi cher ha chiuso il motomondiale al quinto posto della classifica piloti, un risultato che lo ha lasciato insoddisfatto. Il 2018 sarà un crocevia importante per la sua carriera perché dovrà decidere del suo futuro e lo farà "dopo qualche gara". Ma la cosa non gli fa dormire sonni tranuilli. "Ho paura di smettere, è una cosa che mi spaventa - ha detto - Un giorno sarà difficile trovare qualcos'altro perché la MotoGP è tutta la mia vita. Dirigere la mia Academy sarà bello, ma non è la stessa cosa. Nel 2018 il primo obiettivo resta sempre il titolo, il secondo vincere le gare e il terzo arrivare al traguardo". Il futuro è accanto ai giovani: "In futuro sarà interessante provare a mettere su un team in MotoGP, ma è un mondo completamente diverso, ci sarà bisogno anche di un costruttore. Per adesso ci limitiamo alle altre due classi, ad aiutare i giovani. Nell'ultima stagione ci sono state gare difficili come Jerez, Barcellona, Spielberg o Motegi. Non siamo riusciti a risolvere certi problemi, su tutti quello dell'usura della gomma posteriore. Paradossalmente, cercando di risolvere i problemi del 2016, ne abbiamo creato di nuovi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità