Valeria Marini accusata di incoerenza e opportunismo: duro attacco di Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli e Valeria Marini
Selvaggia Lucarelli e Valeria Marini

Guerra aperta tra Selvaggia Lucarelli e Valeria Marini che alla vigilia delle elezioni prendono posizioni diverse. La Marini dà della maleducata alla Lucarelli e quest’ultima la accusa di incoerenza.

Selvaggia Lucarelli attacca Valeria Marini: “Dal carro del Pride a quello del vincitore è un attimo”

Selvaggia Lucarelli è nota per essere una giornalista senza troppi peli sulla lingua e dice quasi sempre la sua opinione. Un tweet ha accesa la diatriba con la shogirl Valeria Marini. La Lucarelli aveva scritto sul Social: “In questa fase, più si dà dell’ignorante e della fascista alla Meloni e più potenziali elettori si sentiranno da lei rappresentati”.

Valeria Marini difende Giorgia Meloni

Valeria Marini ha cinguettato in difesa della leader di Fratelli d’Italia: “Cara Selvaggia, hai tanto anzi tutto da imparare da Giorgia Meloni. Per esempio il rispetto che ha per gli altri e soprattutto per l’universo femminile e per tutte le donne”. Ma come mai è scoppiata la polemica? Perchè la Marini sarebbe incoerente secondo la Lucarelli?

Quella presenza al Gay Pride della Marini la fa risultare incoerente agli occhi della Lucarelli

Nel mese di luglio, la showgirl, aveva sfilato sul carro del Gay Pride a Napoli in sostegno della comunità Lgbtqia+. Sono ben note le posizioni di Giorgia Meloni in merito alle famiglie arcobaleno e più in generale sull’universo Lgbtqia+. A tal proposito, l’azione di Valeria Marini non corrisponderebbe in termini di coerenza al tweet contro Selvaggia Lucarelli.

Interviene anche Gaia Zorzi

Ma la battaglia social non finisce qua. In difesa della giornalista si è schierata anche l’influencer Gaia Zorzi che ha twittato: “Valeria Marini perfetto esempio di chi strumentalizza certi temi per hype. Prende parte ad iniziative contro la violenza di genere, parla di come è stato importante per lei il diritto all’aborto, fa la madrina del pride per poi uscirsene con sta c****a che voterà la Meloni“.

Il secondo round tra Selvaggia Lucerelli e Valeria Marini

Oltre a Gaia Zorzi, è tornata a rispondere anche Selvaggia Lucarelli, che cinguettato: “Dal carro del Gay Pride a quello del vincitore è un attimo“. Immediata la risposa della Marini che ha replicato: “Cara Selvaggia SONO FIERA di essere salita sul carro DEL GAY-PRIDE, CARRO DEI VINCITORI ..NON SALIREI MAI …Sul Carro dei Maldicenti ..