Valerio Del Grosso, chi è il presunto killer di Luca Sacchi

valerio del grosso chi è

È uno dei due ventunenni fermati per l’omicidio di Luca Sacchi e, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato lui a premere il grilletto. Valerio Del Grosso è stato trasferito al carcere Regina Coeli, con l’accusa di rapina e omicidio. La polizia lo ha rintracciato in un hotel della capitale, a Tor Cervara, dopo la denuncia presentata dalla madre: “Temo che mio figlio abbia fatto qualcosa di terribile”. Non si tratta, però, del primo errore commesso da Valerio.

Chi è Valerio Del Grosso

Il killer di Luca Sacchi ha commesso un errore imperdonabile: dopo aver ucciso Luca Sacchi, infatti, si è confidato con la madre. Lei stessa si sarebbe presentata al commissariato di San Basilio per denunciare quanto accaduto. I pm Michele Prestipino e Nadia Plastina avrebbero poi riferito agli investigatori le esatte parole utilizzate dalla madre.”Credo che mio figlio c’entri con la morte di quel ragazzo dell’Appio Latino. Ha fatto una cazzata”. Non si tratta però del primo errore commesso dal giovane: infatti, in passato aveva subito una denuncia da parte della fidanzata per violenza nei suoi confronti. Per questi motivi era stato emesso un divieto di avvicinamento alla giovane alla quale era stata assegnata una prognosi di 40 giorni.

L’arresto

La confessione di quanto accaduto alla madre ha permesso agli investigatori di rintracciare Valerio in un hotel della capitale, a Tor Cervara. Dopo aver opposto resistenza, all’evidenza dei fatti il giovane non ha potuto negare lo sparo. A premere il grilletto, infatti, è stato lui e non Paolo Pirino, l’altro giovane fermato per l’omicidio di Luca Sacchi. Il suo legale, però, ha chiarito: “Questa è una tragedia che colpisce anche la famiglia di Valerio composta da persone oneste. Anche il mio cliente, da quanto so, non ha precedenti penali gravi. Lavorava come pasticcere. Si è avvalso della facoltà di non rispondere ma intende chiarire”.