Varese, agenzia di viaggi chiude senza preavviso: clienti truffati

Varese, agenzia di viaggi chiude senza preavviso: clienti truffati

Mondo Vacanze, agenzia di viaggi di Varese, chiude i battenti e lascia a casa decine di clienti che avevano prenotato le vacanze. Causa principale la “mancanza di disponibilità finanziarie“.

Agenzia di viaggi chiude: clienti a casa

Una brutta sorpresa per chi aveva prenotato un soggiorno dall’agenzia viaggi Mondo Vacanze di Somma Lombardo. Da un giorno all’altro i clienti l’hanno trovata chiusa e si sono visti costretti a rinunciare alle proprie ferie, per giunta già pagate.

Chi aveva prenotato un weekend, chi una vacanza per l’autunno e chi addirittura il viaggio di nozze. Al momento di ritirare i biglietti, presso la sede non c’era nessuno. Solo una comunicazione telegrafica, recante la scritta: “A causa di mancanza di disponibilità finanziaria ci vediamo costretti ad avvalerci del fondo di garanzia per i clienti che hanno prenotato presso le nostre agenzie“. Seguono le indicazioni per rivolgersi al fondo.

Agenzia di viaggi chiude a Somma Lombardo

Inutile il tentativo dei clienti di rivolgersi alle altre sedi fisiche (Gallarate, Monza e Lecco) per sperare di salvare la vacanza o ottenere un rimborso. Tutte risultano infatti chiuse e i telefoni squillano a vuoto. I truffati hanno dunque sporto denuncia ai Carabinieri per appropriazione indebita, ma non è detto che emergano reati più gravi come quello di bancarotta fraudolenta.

La mamma di una delle vittime del crac ha rilasciato ai giornalisti la sua testimonianza. “Mia figlia ha contattato l’agenzia giovedì perché non aveva ricevuto ancora i biglietti aerei per la Tunisia e le avevano detto che sarebbero arrivati entro il fine settimana, poi sono spariti”.

Nonostante l’inghippo, la ragazza è riuscita a partire comunque, pagando però una somma aggiuntiva di 1200 euro al tour operator Sette Mari, estraneo alla vicenda. La coppia si è trovata così a spendere 2747 euro per una settimana a Djerba. “Era la sua prima vacanza dopo un anno e l’abbiamo aiutata“, dichiara la madre.