Varese, il dolore del padre che ha perso due figli e moglie

I Vigili del fuoco al lavoro sul luogo dell'incidente (Twitter)

Di fronte allo scenario della tragedia avvenuta ad Albizzate (Varese), nella quale hanno perso la vita moglie e due figli piccoli, Noureddine Hannach si è sdraiato a terra: "Ho visto un macello, cosa posso fare. Sto male - racconta in un'intervista alla trasmissione Centocittà su Rai Radio1 - perdere una moglie e due figli è stato un colpo, sarà difficile. Non ho dormito. Mio figlio maggiore (che ha assistito alla tragedia, ndr) è a casa di un'amica; dice di star bene. Ha visto tutto, speriamo...".

LEGGI ANCHE: Crollo Albizzate, aperta indagine per disastro e omicidio colposi

VIDEO - Crolla cornicione, tre vittime ad Albizzate

Sotto le macerie del cornicione crollato in strada sono finiti Fouzia Taoufiq, 38 anni, il figlio di 5 anni, Soulaymane, e la figlia Yaoucut, di appena 15 mesi. Quest'ultima è stata estratta viva dalle macerie e trasportata d'urgenza in elisoccorso all'ospedale di Gallarate, ma è morta poco dopo a causa della gravità delle ferite riportate.

LEGGI ANCHE: Varese, crolla cornicione fuori da un centro commerciale: morti madre e due bambini

"Eravamo sposati dal 2007 - ha ricordato Noureddine Hannach, di origine marocchina -. Io sono in Italia da 20 anni, mia moglie dal 2009. I miei figli sono nati in Italia, il più grande a Bari, gli altri due che sono morti erano nati qui, a Gallarate".