Varese, maestra sospesa faceva sesso all'asilo


Una maestra di un asilo nido a Cocquio Trevisago, in provincia di Varese, è stata sospesa dalla professione per sei mesi per decisione del Gip con l'accusa di maltrattamenti. La donna avrebbe preso a schiaffi e offeso i bambini, urlando contro contro di loro. "Sei proprio un terrone", "guardati, fai schifo" e, ancora, "piangi che così ti passa". Queste alcune delle frasi scioccanti con cui la maestra si rivolgeva ai piccoli di età compresa tra i pochi mesi e i due anni.


LEGGI ANCHE: Bimbo di 4 mesi vomita: la maestra lo picchia e lo rende cieco


L'insegnante ha anche ammesso di aver fatto entrare il proprio compagno nell'asilo durante l'orario di lavoro per appartarsi con lui in una stanza, lasciando soli i bambini. Le telecamere installate nella struttura dai carabinieri, su disposizione del Pm di Varese, hanno infatti ripreso l'uomo mentre entrava nel giardino d'infanzia. I due lasciavano i piccoli soli per consumare rapporti sessuali. L'uomo, spiegano i carabinieri, è stato ripreso mentre dormiva e si cambiava davanti a loro.


Le indagini sarebbero scattate dopo la segnalazione dei genitori di un bambino che mostrava difficoltà a relazionarsi con gli altri e soffriva di incubi notturni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la donna avrebbe maltrattato i bambini a partire dal 2017, in venti occasioni.


GUARDA ANCHE: Schiaffi e spinte ai bambini, arrestata maestra d'asilo a Pavia


GUARDA ANCHE: Maltrattamenti in un asilo del piacentino, 3 arresti