Varese, operaio aggredito da insetti mentre taglia l'erba

assalito da sciame calabroni

Un operaio di 39 anni è stato assalito da uno sciame di calabroni: le punture degli insetti lo hanno portato in shock anafilattico. Il tutto è successo mentre tagliava l’erba alta: a un tratto – come raccontato dallo stesso sfortunato lavoratore – una nuvola di calabroni uscita dai cespugli ha attaccato l’uomo di 39 anni.

La vittima dell’aggressione, allergico al veleno di questi insetti, è andato in shock anafilattico. L’incidente sul lavoro è avvenuto martedì 23 giugno nei pressi di una piattaforma ecologica a Cuasso al Monte, paesino della Valceresio in provincia di Varese. Fortunatamente l’uomo è stato soccorso in tempo.

Assalito da sciame di calabroni

Secondo quanto riportato dalle cronache locali, il fatto è avvenuto in mattinata in località Cavagnano, provincia di Varese: l’operaio ha visto lo sciame di calabroni e ha avvertito un dolore acuto al braccio, poi un forte calore in tutto il corpo e la sensazione di svenire. Fortunatamente, con lui c’era un collega che ha subito chiamato il 118. Sul posto è stato inviato, con l’elisoccorso di Bergamo, un medico rianimatore, mentre nel frattempo un’ambulanza di Areu ha raggiunto la zona via terra.

L’operaio di 39 anni, in shock anafilattico, accusava difficoltà respiratoria, ma non ha mai perso conoscenza e una volta stabilizzato è stato caricato a bordo del velivolo con cui ha raggiunto il pronto soccorso dell’ospedale di Circolo di Varese: qui è arrivato in codice giallo. Secondo quanto riferito dai sanitari, sono state almeno tre le punture di calabrone ricevute dal 39enne, tutte ad un braccio. Un incidente che poteva avere un epilogo ben peggiore.