Varese, picchia la moglie davanti alla figlia: arrestato

Mch

Milano, 31 dic. (askanews) - Un uomo di 40 anni è stato arrestato dalla polizia di Busto Arsizio, provincia di Varese, accusato di maltrattamenti in famiglia. L'uomo, un italiano, è in carcere così come previsto dal Codice rosso a tutela delle donne vittime di violenza.

Gli agenti sono intervenuti in casa della coppia, chiamati dalla figlia adolescente dei due. La pattuglia si è trovata di fronte un uomo in evidente stato di ebbrezza alcolica, la moglie ancora segnata dalle percosse subite poco prima. L'uomo, malgrado i tentativi degli operatori di riportarlo alla calma, ha continuato a manifestare la sua aggressività nei confronti della moglie e degli operatori, minacciando di morte la coniuge.

La violenza e la concreta situazione di pericolo hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi, così come previsto dal Codice Rosso.

La donna è stata immediatamente soccorsa dal 118, in ospedale è stata dimessa con una prognosi di 7 giorni. Parlando con gli agenti ha raccontato le continue minacce e violenze subite fin dal 2003, quando era in attesa della sua prima figlia. Violenze e minacce che non hanno risparmiato nemmeno le due figlie oramai adolescenti della coppia.