Varese: riciclavano profitti spaccio, arrestati in due

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 giu. (Adnkronos) – Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Varese ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due cittadini albanesi. I due erano coinvolti in attività di detenzione e spaccio di ingenti quantitativi di droga e in operazioni di riciclaggio dei profitti. Le indagini, sotto la direzione della Procura di Busto, hanno portato al sequestro di droga per oltre 50 chili, tra marijuana e cocaina, acquistate dagli arrestati per poi essere vendute nella provincia varesina a una rete di spacciatori. Sequestrati anche 100mila euro.

La gdf ha individuato i canali utilizzati per il reimpiego dei profitti: uno degli arrestati, con la compiacenza dell’amministratrice di due cooperative – indagata a piede libero per l’ipotesi di riciclaggio – operanti nel settore del trasporto merci e della logistica, gestiva un ramo d’azienda e faceva operazioni di acquisto di mezzi aziendali (utilizzati anche per il trasporto della droga) con risorse di provenienza illecita. Per dissimulare la provenienza del denaro, l’indagato utilizzava la schermatura delle cooperative a cui faceva eseguire i pagamenti con disponibilità finanziarie tratte dai conti correnti delle stesse, salvo poi provvedere a restituire le somme, in contanti, nelle mani della responsabile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli