Varese, scoperta ditta che produceva falsi con 8 operai in nero

Red-Alp

Milano, 13 ago. (askanews) - I finanzieri della Compagnia di Gallarate (Varese) hanno individuato in un laboratorio gestito da un imprenditore di origine cinese, numerosi tessuti e marchi di note "griffe" della moda contraffatti pronti per la lavorazione. I militari hanno così proceduto al sequestro di 8.500 articoli tra cui 300 metri di tessuto stampato con i tipici disegni e loghi di un noto marchio italiano di moda.

Da un approfondito controllo sulla manodopera impiegata nella ditta, formalmente chiusa per ferie ma di fatto operativa, è emerso che otto lavoratori cinesi lavoravano "in nero". Considerate le precarie condizioni igienico-sanitarie del luogo di lavoro e dei locali adibiti a dormitorio delle maestranze, i finanzieri hanno chiesto l'intervento dell'Ast e dei vigili del fuoco per gli aspetti di rispettiva competenza.

La guardia di finanza ha spiegato infine che "oltre alle sanzione in materia lavoro e le risultanze penali per il reato di contraffazione, sono stati immediatamente aperti controlli di carattere fiscale".