Variante covid New York arriva in Gran Bretagna

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

La variante New York del coronavirus è stata individuata in Gran Bretagna. La variante, identificata con la sigla B.1.526, secondo il Daily Mail è stata individuata in 3 casi e potrebbe essere in grado di rendere lievemente meno efficaci i vaccini. Secondo le prime indicazioni degli esperti del servizio sanitario britannico, la variante sarebbe giunta nel Regno Unito da almeno un mese. Sarebbe stata individuata grazie ai test a cui sono state sottoposte 3 persone arrivate dagli Stati Uniti. Molti campioni raccolti a New York, si legge sui media d'Oltremanica, contengono la mutazione E484K che potrebbe rendere lievemente meno efficaci i vaccini. I campioni individuati in Gran Bretagna, però, non conterrebbero né la mutazione E484K nè la S677N, pure scoperta a New York.