Variante Delta, c'è l'arma segreta: le parole di Galli

·2 minuto per la lettura

La variante Delta continua a far preoccupare. Mentre in Italia i contagi da coronavirus sembrano non subire l'arresto sperato, con la Sicilia che rischia di passare in zona gialla dopo i numeri impietosi degli ultimi giorni, il professor Massimo Galli è certo: c'è un'arma segreta nella lotta contro la variante.

Intervistato da Il Messaggero, l'infettivologo ha sottolineato come la mutazione del virus sta sì circolando di più tra i giovani, ma "molti non se ne accorgono nemmeno”. Stando a quanto riportato dallo studioso infatti una parte della popolazione italiana potrebbe già essere stata infettata dalla variante e averla superata senza aver avuto sintomi.

Questo risulterebbe essere un elemento decisivo: "L’alto numero di persone che in Italia hanno superato l’infezione, magari senza saperlo. L’esperienza ci insegna che i casi di reinfezione, con conseguenze gravi, sono estremamente rari. Ci sono anche degli studi a dimostrarlo. Poi, io resto dell’idea che non ha senso vaccinare chi è già stato infettato”.

VIDEO - Chi finisce in ospedale? Le differenze tra i vaccinati e i non vaccinati

Per Galli occorre però non abbassare la guardia: “Dobbiamo renderci conto che non è finita, che la pandemia sta continuando e che ci sono ancora troppe persone non vaccinate. Arrivando all’età in cui c’è un vaccino autorizzato, dobbiamo immunizzare anche giovani e giovanissimi. Se vacciniamo, ancora di più di quanto abbiamo fatto, soprattutto i cinquantenni e i sessantenni, allora la situazione sarà sotto controllo”.

“È ancora è troppo alta la fetta di popolazione che non è stata vaccinata. Potremo arrivare a quel tipo di sistema, che tiene conto solo dei ricoveri, nel momento in cui avremo messo in sicurezza quella fetta di persone a rischio che si ostina a non vaccinarsi- ha sottolineato Galli- D’altra parte, lo stiamo vedendo: in quelle regioni dove il tasso di vaccinazioni è più basso, stanno aumentando ogni giorno il numero dei ricoveri. In modo considerevole”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli