Variante Delta e contagi su, Israele rimette regole e mascherina

·1 minuto per la lettura

I contagi aumentano per variante Delta, Israele ripristina misure e restrizioni contro il covid. Torna l'obbligo di mascherina in alcuni casi. Il ministero della Salute ha annunciato l'immediata entrata in vigore delle regole. Per il secondo giorno consecutivo, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati più di 100 nuovi contagi. L'incidenza è particolarmente alta fra i giovani.

Ai varchi di frontiera, negli ospedali e negli ambulatori medici, così come all'Aeroporto internazionale di Tel Aviv, sarà di nuovo obbligatorio indossare la mascherina. Sono anche state introdotte sanzioni dell'equivalente di 1.500 dollari per i genitori i cui figli violano la quarantena. Anche chi è guarito dal Covid o è stato completamente vaccinato deve sottoporsi a un periodo di quarantena dopo essere entrato in contatto con una persona positiva con "una variante positiva".

Il Premier Naftali Bennett si è appellato agli israeliani chiedendo loro di non recarsi all'estero, laddove non strettamente necessario. In Israele, Paese in cui vivono 9 milioni di persone, più di 5,5 milioni di persone hanno ricevuto una dose di vaccino e circa 5,2 milioni anche la seconda.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli