Variante Delta, Ricciardi: "Virus si organizza per bucare vaccini"

·3 minuto per la lettura

La variante Delta è 7 volte più contagiosa. I vaccini funzionano, ma il coronavirus si sta organizzando per bucarli. Le discussioni in Italia sul green pass sono "fuori dal mondo". E' la riflessione di Walter Ricciardi, ordinario di Igiene generale e applicata all'Università Cattolica e consigliere scientifico del ministro della Salute Roberto Speranza nell'emergenza da coronavirus. "Stiamo attenti, perché la cautela che non adoperiamo in questo momento si può tradurre in varianti" del coronavirus "che bucano i vaccini. Dobbiamo imparare dagli errori per evitarli. Cosa che in Italia non sta avvenendo, perché anche in questo momento la discussione attuale predispone verso problemi che, se non affrontati, potranno esporci nuovamente. Fortunatamente abbiamo i vaccini, ma il virus si sta organizzando per bypassarli", dice.

L'esperto, durante un webinar promosso da Altems Università Cattolica su scienza e politica nella lotta contro la pandemia, fa il punto sulla situazione oggi nel mondo e fa notare: "Il Costa Rica ha le terapie intensive piene, in Colombia c'è il record di mortalità, in Brasile non ne parliamo. L'Africa, che è vaccinata solo per l'1%, sta avendo problemi enormi".

Quanto all'Italia, Ricciardi suggerisce cautela e, guardando indietro al suo ruolo di consigliere, risponde a chi gli chiede se i suoi moniti siano sempre stati ascoltati: "Mi chiamavano professor lockdown, ero quello che invocava sempre i lockdown che si sono dimostrati effettivamente l'ultima ratio" in situazioni in cui i contagi erano in impennata." Se mi hanno ascoltato? Il ministro sempre, il governo qualche volta no".

Capitolo variante Delta: "E' 7 volte più contagiosa rispetto alla variante originale di Wuhan. Se prima tu" in caso di positività "contagiavi una persona, adesso ne contagi 7. Nel momento in cui una persona infetta di variante Delta va in un ambiente chiuso e trova delle persone" non protette, "le infetta fatalmente". Oggi "noi dobbiamo evitare la quarta ondata" di Covid.

Una quarta ondata, prosegue, "speriamo che non ci sia. Ma il ministro Véran in Francia ha già detto, sulla base di dati che gli sono stati forniti, che è un'ondata che è presumibile che avvenga, perché a fronte di questa variante così contagiosa è chiaro che i casi aumenteranno. Quello che parimenti non aumenta è per fortuna l'ospedalizzazione" avendo protetto molti.

"Però quando tu dai via libera al virus determini un'esplosione di casi, determini una massa circolante di virus che lo allena a diventare resistente" al vaccino. "E in questa massa - ammonisce Ricciardi - hai anche una certa quantità di persone non vaccinate o vaccinate male che rischiano di ammalarsi, e hai l'infezione di operatori sanitari che non si prendono la malattia grave, ma non possono più assistere i pazienti".

Quindi, ha evidenziato l'esperto, "tutte le discussioni" e "le polemiche" su "discoteche, Green pass, vaccinazione sembrano fuori dal mondo. Così come sembra fuori dal mondo il modello decisionale inglese. Questa variante non produce morte o gravi sintomi, ma infezione, e se questa infezione la produce in un medico, lui non può più assistere. In Gb interi reparti si stanno infettando, nonostante i medici e gli infermieri siano vaccinati".

Altro monito arriva dall'Austrialia che, a detta di Ricciardi, "ha gestito benissimo la prima fase" di pandemia, "poi ha avuto compiacimento e ha rimandato le vaccinazioni". Risultato: "Un autista dell'aeroporto che ha portato un pullmino di persone ha rimesso in moto l'infezione e determinato il lockdown di 18 milioni di persone. Senza pensare al caso della Russia", alle prese con un'impennata di contagi e decessi "che è sconcertante".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli