Variante Delta, Zangrillo: "Nel Regno Unito i nuovi casi sono in diminuzione"

variante Delta Zangrillo
variante Delta Zangrillo

Mentre proseguono gli studi sull’efficacia dei vaccini contro la variante Delta, la sua diffusione preoccupa non più solo Regno Unito e Spagna, ma anche l’Italia e il resto d’Europa: il professor Alberto Zangrillo, tuttavia, fa sapere che proprio in Gran Bretagna i contagi sono in caldo da 5 giorni, nonostante le riaperture stabilite dal premier Johnson e fissate per lo scorso 19 luglio.

Variante Delta, le parole di Zangrillo

Nonostante le “folli riaperture” del Primo Ministro Boris Johnson, per il quinto giorno consecutivo crollo dei contagi Covid in Gran Bretagna. A scriverlo sul suo profilo Twitter è stato Alberto Zangrillo, direttore del Dipartimento di anestesia e terapia intensiva dell’Irccs ospedale San Raffaele di Milano e prorettore all’università Vita-Salute.

Poi lamenta: “Per conoscere la notizia dobbiamo leggere The Times. Alla stampa italiana le buone notizie non interessano.

Solo pochi giorni aveva commentato l’attuale andamento della pandemia in Italia, dichiarando: “Il mio compito di clinico è interpretare la realtà. Il 31 maggio 2020 dissi che il virus era clinicamente inesistente, perché nel mio ospedale da un mese non entrava un paziente da ricoverare per Covid. Oggi ripeterei esattamente la stessa cosa, perché nell’ultima settimana sono arrivati 11 contagiati di cui 8 rimandati a casa e 3 ricoverati per motivi non gravi”.

Quindi aveva sottolineato: Nessuno vuole disconoscere la pandemia, ma ci sono anche altri malati di cui non bisogna dimenticarsi. La vera domanda è: a settembre avremo un sistema sanitario in grado di valorizzare i medici di famiglia?”.

Variante Delta, il commento di Zangrillo contro gli allarmismi

Il professor Zangrillo critica gli allarmismi diffusi nel nostro Paese e non solo, commentando: “Hanno portato solo a un clima negativo. Ricordo all’inizio della pandemia, quando alle 18 la Protezione civile snocciolava numeri veri, ma che ripetuti ogni giorno drammatizzavano la situazione. Spaventare le persone non è mai educativo”.

Al momento, secondo il direttore del Dipartimento di anestesia e terapia intensiva del San Raffaele “non c’è correlazione tra ciò che viene comunicato e quello che accade. Le previsioni, per esempio, sono sempre negative e scoraggiano la popolazione”.

Variante Delta, le parole di Zangrillo e i dati provenienti dalla Gran Bretagna

Così Zangrillo ha cercato di focalizzare l’attenzione su dati che ritiene rassicuranti, ricordando che da 5 giorni consecutivi calano i contagi in Gran Bretagna, nonostante sia ormai predominante la variante Delta.

Nel Paese d’Oltremanica, infatti, i contagi giornalieri scendono sotto i 30mila. Due settimane prima la media superava i 50mila casi al giorno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli