Variante indiana, Oms: "In India situazione tragica"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

La situazione in India, alle prese con una nuova ondata di contagi di coronavirus causata anche dalla variante che si sta diffondendo nel paese, è "tragica". Lo dice il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, facendo il punto sull'andamento della pandemia di covid nel mondo. "Fa piacere assistere a un calo seppur ridotto dei casi e dei decessi in diverse aree, ma molti paesi stanno ancora vivendo momenti di intensa trasmissione del covid e la situazione in India è devastante", dice Ghebreyesus nel briefing con la stampa.

"L'Oms -aggiunge- sta facendo tutto il possibile, fornendo attrezzature come ventilatori di ossigeno, ospedali da campo mobili e altri strumenti di laboratorio. Come ho detto di recente, l'Oms ha ridistribuito oltre 2.600 dipendenti per supportare la risposta sul campo per la sorveglianza, la consulenza tecnica e gli sforzi di vaccinazione". Nelle ultime 24 ore in India si è segnato un nuovo record negativo con 352.991 casi diagnosticati, il dato più alto per il quinto giorno consecutivo. Sale così a oltre 17 milioni il numero complessivo dei contagi mentre i decessi, calcolando i 2.812 di oggi, sono complessivamente 195.123.

A livello globale, secondo il massimo dirigente dell'Oms, "la pandemia di Covid 19 continua a intensificarsi. I nuovi casi sono stati in aumento per la nona settimana consecutiva e i decessi crescono da 6 settimane. Per mettere i numeri in prospettiva: la scorsa settimana abbiamo avuto quasi gli stessi casi dei primi 5 mesi di pandemia".