Variante Omicron, Biden: "Chi non è vaccinato rischia"

·2 minuto per la lettura

"Dobbiamo preoccuparci per la variante Omicron, ma niente panico". Joe Biden, presidente degli Stati Uniti, si rivolge alla nazione con un messaggio per indicare la rotta nei giorni cruciali di fine anno, tra le vacanze di Natale e l'ondata covid che rischia di dilagare con la variante Omicron.

"Chi non è vaccinato ha buoni motivi per preoccuparsi. Rischiate di ammalarvi e di contagiare altre persone, compresi parenti e amici. Se siete tra la maggioranza degli americani che si sono vaccinati, e soprattutto se avete ricevuto la dose booster, avete molti motivi in meno per preoccuparvi. Avete un alto grado di protezione contro la malattia grave. I vaccinati che si contagiano potrebbero ammalarsi, ma sono protetti dalla malattia grave e dalla morte", dice il presidente.

"Ho fatto la dose booster appena possibile. L'ex presidente Trump ha annunciato di aver fatto il booster. Forse è una delle poche cose su cui siamo d'accordo: le persone che ricevono la dose booster sono molto protette. Unitevi a noi", aggiunge.

"So che siete stanchi, so che siete frustrati. Tutti vogliamo che tutto questo finisca, ma ci siamo ancora dentro ed è un momento critico. Ma abbiamo anche più strumenti rispetto al passato. Dobbiamo preoccuparci per la variante Omicron, ma niente panico", afferma Biden.

Gli Stati Uniti non stanno piombando in un'emergenza analoga a quella della prima ondata. "Stiamo tornando a marzo 2020? No, assolutamente no. Siamo preparati per ciò che sta arrivando. Sappiamo molto di più rispetto a ciò che sapevamo a marzo 2020. Se siete vaccinati e seguite le precauzioni che conosciamo bene, potrete trascorrere il Natale come avete programmato. Godetevi le vacanze. Per passarle in sicurezza, fate la terza dose. Indossate la mascherina. Purtroppo abbiamo ancora decine di milioni di persone che non hanno fatto la terza dose: è disponibile ovunque, è gratis", ripete Biden.

Il presidente punta il dito contro la "pericolosa disinformazione". "Chi non è vaccinato è responsabile delle proprie scelte. Ma queste scelte sono state condizionate dalla pericolosa disinformazione su tv e social media. Bisogna smetterla. Queste società e queste persone si arricchiscono diffondendo bugie e favorendo una disinformazione che può uccidere gli stessi clienti e sostenitori. E' sbagliato, è immorale. A chi diffonde queste menzogne, dico 'fermatevi'".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli