Variante Omicron, dura mossa del ministero. In Olanda 61 positivi dal Sudafrica

·2 minuto per la lettura

Sessantuno persone arrivate ad Amsterdam dal Sudafrica sono risultate positive al Covid. Lo hanno fatto sapere le autorità olandesi. Si tratta dei passeggeri di due voli Klm, a bordo dei quali c'era un totale di 600 persone. Non è ancora chiaro se si tratti di variante Omicron.

Si tratta, nello specifico, di persone che erano a bordo di due voli provenienti dal Sudafrica. Altri 531 passeggeri sono invece risultati negativi. Tutti i positivi sono stati messi in quarantena in un hotel vicino all'aeroporto di Schiphol.

Intanto, il ministero della Salute, in una circolare divulgata oggi a firma del direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, ha fatto sapere che contro la nuova variante Omicron occorre "rafforzare e monitorare le attività di tracciamento e sequenziamento in caso di viaggiatori provenienti da Paesi con diffusione di tale variante e loro contatti" o anche "focolai caratterizzati da rapido ed anomalo incremento di casi". Il ministero della Salute chiede di "applicare tempestivamente e scrupolosamente le misure previste dalla circolare n. 36254 dell'11/08/2021 "Aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento raccomandate alla luce della circolazione delle nuove varianti SARS-Cov-2 in Italia ed in particolare della diffusone della variante Delta (lignaggio B.1.1.617.2)" e, nel caso di identificazione di variante B.1.1.529, applicare le misure già previste per la variante Beta".

"Si teme che l'elevato numero di mutazioni della proteina spike possa portare a un cambiamento significativo delle proprietà antigeniche del virus, ma finora non sono state effettuate caratterizzazioni virologiche e non ci sono prove di modificazioni nella trasmissibilità, nella gravità dell'infezione, o nella potenziale evasione della risposta immunitaria". Si legge nella circolare firmata dal direttore alla prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza alle Regioni sulla variante Omicron. 

GUARDA ANCHE - Dal Giappone una buona notizia: variante Delta estinta

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli